Gli alberi nelle favole

La-quercia-incantata  «Per poter essere uomini si devono generare due figli e piantare tre alberi».

                                                                                                                                 (Proverbio cinese)

L’uomo da sempre è legato alla foresta ai boschi al punto da aver spesso fatto dell’albero un simbolo di vita, di libertà.

Alberi o arbusti sono spesso un supporto ai simboli religiosi, politici o morali presso molte società antiche e moderne.

A testimonianza dello stretto rapporto che da sempre esiste fra l’uomo e gli alberi analizziamo alcune favole antiche e la loro morale.

“I viandanti e il platano” di Esopo

“La quercia e il diavolo” favola sarda

“La canna e l’ulivo” di Esopo

Il platano , sacro alla Grande Madre a Creta,  consacrato ad Elena, figlia di Zeus e di Leda nel Peloponneso, compare in una famosa favola di Esopo.

La quercia rappresenta il simbolo della vita, della forza tranquilla, della virilità e del valore militare, è l’archetipo di tutti gli alberi, il piedistallo della volta celeste, l’asse del mondo presso molti popoli antichi. Per i Greci era sacra a Zeus.

L’ulivo , presente nella simbologia e nei miti fin dalla preistoria, è emblema di pace, forza, fede, trionfo, vittoria, onore.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...